Uno dei primi interventi di Punto Missione in Romania per incontrare i bisogni primari della popolazione di Ciocanari.


Un intervento per migliorare le condizioni di vita degli abitanti di Niculesti e Ciocanari, offrendo l’assistenza sanitaria di base e sostegno alimentare.

Il progetto

La creazione di un piccolo ambulatorio e l’erogazione di un servizio di assistenza alimentare e sanitaria di base a domicilio: questo è l’intervento promosso da Punto Missione a Ciocanari e Niculesti, in collaborazione con l’associazione rumena Mladita, per 18 mesi tra il 2012 e il 2013, per far fronte ai bisogni primari della comunità locale, in un contesto caratterizzato da povertà diffusa e da un sistema socio-sanitario molto carente che non garantisce le cure di base ai soggetti privi di copertura assicurativa.

Attività e servizi

→ Adeguamento dei locali e dotazione di tutte le attrezzature necessarie per la realizzazione di un ambulatorio per la salute di base
→ Programmazione ed erogazione del servizio sanitario presso l’ambulatorio e presso il domicilio dei pazienti
→ Elaborazione di un piano specifico di approvvigionamento e distribuzione dei generi alimentari alle famiglie bisognose

Finalità

Il progetto di assistenza attraverso servizi di sanità di base e sostegno alimentare ha permesso alle famiglie residenti di usufruire di aiuti alimentari temporanei in periodi particolarmente critici e dei servizi sanitari basilari, quali medicazioni e somministrazione di farmaci già prescritti dal medico, potendo contare sia su un piccolo ambulatorio permanente, sia su servizi sanitari a domicilio, effettuati da una professionista.

sanità di base_romania_punto missione

Il contesto

Il contesto di intervento è localizzabile nelle aree municipali di Ciocanari (1.340 abitanti) e Niculesti (2.400 abitanti), appartenenti al distretto di Dambovita, a circa una trentina di chilometri da Bucarest. Come nel resto del Paese, anche in quest’area si rilevano condizioni di povertà diffusa e un welfare incapace di soddisfare i bisogni socio-sanitari primari della popolazione. L’assistenza sanitaria, infatti, è garantita soltanto a coloro che godono di una copertura assicurativa, in assenza della quale non sono erogati né cure né medicinali, neanche in caso di disoccupazione. I medici di base non effettuano visite a domicilio e si occupano gratuitamente solo dei pazienti con copertura assicurativa.

Persone coinvolte

I servizi per garantire la sanità di base e sostegno alimentare hanno coinvolto 180 persone tra famiglie beneficiarie, volontari e personale.

Guarda la gallery fotografica
Romania
Tutte le News

Parliamo di Romania anche qui

I racconti dei volontari, le testimonianze, gli aggiornamenti dai progetti in corso e tutte le iniziative legate al territorio.

Siamo felici dei risultati raggiunti ma anche consapevoli di poter fare di più:
per questo ti chiediamo di aiutarci.
Come? Ci sono tanti modi per fare la differenza