casa delbrel_accoglienza_italia

Casa Delbrêl, il racconto di un progetto di accoglienza


Il progetto di Casa Delbrêl, spazio dedicato alla famiglia che nasce a Rodengo Saiano (BS) per volontà di Punto Missione e del Movimento Ecclesiale Carmelitano, è stato presentato a giugno 2017. Una nuova esperienza di accoglienza sul territorio che prende nome da Madeleine Delbrêl (1904 – 1964), “missionaria urbana” nelle periferie parigine del secolo scorso, un modello a cui oggi si ispirano Punto Missione Onlus e i volontari già impegnati stabilmente nel progetto. 

Grazie all’impegno dei volontari
, che si sono alternati fin dall’estate del 2017 per pitturare le pareti e rendere accogliente la struttura, quel  progetto è diventato realtà.

Casa Delbrêl è il progetto al quale verrà devoluto l’intero ricavato della Festa Verso l’altro 2019:
scopri la storia di questo spazio e delle persone che lo vivono, come volontari e come ospiti.

casa delbrel_accoglienza_italia

IL PROGETTO TAPPA PER TAPPA

    • A settembre del 2017 è arrivata una famiglia italiana, con lunga esperienza di affidi familiari, che vive stabilmente a Casa Delbrêl e si fa testimone di accoglienza: i membri della famiglia hanno un appartamento autonomo, ma condividono spazi e momenti di vita quotidiana con i richiedenti protezione internazionale, a partire dalla cura dell’orto e degli spazi comuni.
    • A ottobre del 2017 sono arrivati i primi ospiti: un ragazzo ghanese con cittadinanza italiana, che vuole concludere gli studi alla scuola secondaria, restando in Italia mentre i suoi genitori si sono trasferiti per lavoro in Inghilterra; una famiglia di richiedenti protezione internazionale dal Gambia (padre, madre e due bimbe di tre mesi e due anni) e una famiglia di richiedenti protezione internazionale dal Ghana (marito e moglie).
    • A febbraio del 2018 è stato inaugurato un nuovo sportello del Centro Aiuto alla Vita (CAV), contestualmente all’arrivo delle prime donne con minori, ospiti che attraversano un periodo di difficoltà.

      casa delbrel_accoglienza_italia

    • Tutti i giovedì (dalle 16.30 alle 18.30) è attivo lo Sportello Lavoro a cura del Baule della Solidarietà e in collaborazione con il Circolo Acli di Rodengo Saiano e le parrocchie Ome, Padergnone, Rodengo e Saiano.
    • È stato avviato un corso di italiano per stranieri per le famiglie richiedenti protezione internazionale. In seguito il corso è stato aperto a tutta la cittadinanza: lunedì (dalle 11 alle 13), martedì (dalle 9 alle 12) e mercoledì (dalle 17.30 alle 19).
    • A Casa Delbrêl approda anche LINC (Leggo, Imparo, Navigo, Conosco), un progetto di doposcuola che fa capo a progetto Emera, attività promossa dal Baule della Solidarietà e già esistente in altre sedi a Brescia e provincia. In particolare, l’attività di doposcuola a Casa Delbrêl è rivolta ai ragazzi delle secondarie di I grado.

CASA DELBRÊL OGGI 

Dal 2017 ad oggi le attività e le progettualità avviate a Casa Delbrêl sembrano rispondere alle aspettative iniziali: «Vogliamo che Casa Delbrêl diventi sempre più un punto di riferimento per il territorio», raccontava agli albori del progetto Michele Brescianini, direttore della onlus, «e in particolare per le famiglie, da sempre al centro delle attività di Punto Missione Onlus».

Attualmente Casa Delbrêl ospita 4 nuclei familiari di richiedenti asilo e 5 donne con minori e continua a offrire diversi servizi aperti alla cittadinanza: dal servizio di sportello lavoro all’attività di doposcuola di progetto Emera/ Linc, dal Centro di Aiuto alla Vita alla Scuola di italiano per stranieri e gli incontri protetti (Azienda consortile Brescia Ovest).

casa delbrel_accoglienza_italia

Diverse le attività proposte nei percorsi educativo-formativi rivolti agli ospiti di Casa Delbrêl, pensati per permettere di sviluppare nuove competenze pratiche e quindi per favorire l’inserimento lavorativo, l’indipendenza economica e l’integrazione con la comunità.

Tra il 2018 e il 2019 abbiamo messo in campo strategie nuove soprattutto per incentivare l’inclusione sociale delle donne, spesso trattenute in casa per accudire i figli o per fattori culturali e linguistici. Così è partito il corso di sartoria aperto anche al territorio, in cui una delle ospiti ha sviluppato ulteriormente le sue abilità manuali, mettendole al servizio delle altre partecipanti, e ha potuto iniziare a mostrare il suo lavoro anche all’esterno della nostra struttura.

Durante l’inverno, poi, grazie alla collaborazione di un agronomo della Fattoria BIO Paradello (Rodengo Saiano), è nato Progettorti – Orti per l’autonomia e l’integrazione: un micro-progetto per la cura di piccoli orti nel terreno esterno alla struttura di Casa Delbrêl e la gestione di due pollai, coltivati con metodi di produzione biologica. 

casa delbrel_accoglienza_italia
Grazie al sostegno dei volontari di Punto Missione e del Baule della Solidarietà, grazie al contributo dei donatori, vogliamo raggiungere un modello di housing sociale che sappia rispondere ai bisogni del territorio, mettendo in campo competenze interne e mobilitando risorse presenti nel territorio.

COME AIUTARCI

Punto Missione Onlus cerca altri volontari interessati a collaborare al progetto: basta compilare il modulo online, ti ricontatteremo per conoscerci meglio!

Puoi sostenerci tramite una donazione libera:
Dona ora

… e quest’anno puoi partecipare alla Festa Verso l’altro: tutto il ricavato verrà devoluto allo sviluppo di questo progetto sul territorio!

    accoglienza
    Casa Delbrel
    Festa Verso l'Altro
    Italia
    Tutte le News

    Parliamo di accoglienza, Casa Delbrel, Festa Verso l'Altro, Italia anche qui

    I racconti dei volontari, le testimonianze, gli aggiornamenti dai progetti in corso e tutte le iniziative legate al territorio.

    Siamo felici dei risultati raggiunti ma anche consapevoli di poter fare di più:
    per questo ti chiediamo di aiutarci.
    Come? Ci sono tanti modi per fare la differenza