La tradizionale campagna di Natale di Punto Missione onlus - quest’anno a sostegno del popolo libanese - si arricchisce di alcune novità: oltre ai vini Corazòn e Castello di Albola, saranno acquistabili infatti anche i panettoni di AltroMercato, sia singolarmente che in bundle ai nostri prodotti enologici.
Per un Natale equo e solidale, ma soprattutto di condivisione umana.


Perché proprio il Libano?

L’immagine del Paese dei Cedri, modello di coesistenza pacifica, di pluralismo, di integrazione religiosa e culturale, di prosperità economica e sociale – la Svizzera del Medio Oriente! – non esiste più.
E’ stata spazzata via da una troppo lunga guerra civile prima, dall’arrivo di centinaia di migliaia di rifugiati e profughi palestinesi prima, da armeni, iracheni e siriani poi, da una classe politica imbelle e corrotta, da una crisi economica senza precedenti con la lira libanese crollata del 90% in due anni rispetto al dollaro.
L’esplosione al porto di 2.700 tonnellate di nitrato d’ammonio il 4 agosto 2020 che ha fatto tremare tutta la città di Beirut provocando oltre 200 morti e 6 mila feriti, è divenuta il simbolo del disastro libanese, il punto di non ritorno di uno Stato fallito.
Molti ancora protestano in piazza contro il Governo, molti altri mettono in conto la possibilità di lasciare il Paese, mentre intanto manca il carburante per le auto, l’elettricità non è garantita, i prezzi dei beni di prima necessità sono andati alle stelle, cresce la disoccupazione e studiare e curarsi è divenuto un privilegio.
“E’ una vera catastrofe” ci raccontano alcuni nostri amici libanesi che però non desiderano arrendersi ad un fato inesorabile abbandonando il Paese, ma soprattutto non vogliono perdere la speranza di un futuro migliore per sé e per i propri figli avendo anche particolare attenzione a tutti coloro che si trovano in difficoltà e nel bisogno.

Non basta un po’ di commozione, ma occorre l’impegno e l’aiuto di molti. Anche il TUO.

A NATALE RICORDATI DEL LIBANO!

SCOPRI DI PIU’ e PRENOTA I TUOI PRODOTTI SOLIDALI